login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

25 gennaio 2017
 

 


POSTE/FONDO IRS

 

Adiconsum chiede a Poste di attivare al più presto conciliazione per famiglie in difficoltà



POSTE

FONDO IRS

 

Walter Meazza, Presidente di Adiconsum nazionale:

A Poste Italiane chiediamo l’attivazione al più presto della procedura di conciliazione paritetica per far avere il rimborso del Fondo IRS in contanti, oltre che agli over 80, anche alle famiglie disagiate.

Tra i criteri da adottare, Adiconsum propone:
la perdita del lavoro/fine della cassa integrazione, presenza di persone non autosufficienti, soglia ISEE, ecc..

 

 

25 gennaio 2017 – I risparmiatori che hanno investito nel Fondo IRS di Poste italiane recupereranno l’intero capitale netto investito, un risultato unico nel panorama del risparmio gestito. I risparmiatori ultra80enni recupereranno il capitale in contanti sul proprio conto corrente, mentre gli altri risparmiatori riceveranno il capitale sotto forma di una polizza vita della durata quinquennale al termine della quale Poste avrà versato il capitale che altrimenti sarebbe andato perso.


Adiconsum – dichiara Walter Meazza, Presidente di Adiconsum nazionale – ritiene che anche i risparmiatori in stato di difficoltà economiche debbano ricevere il pagamento in contanti.


Adiconsum - prosegue Meazzapropone pertanto a Poste di proseguire al più presto la procedura di conciliazione paritetica per affrontare tali situazioni, definendo insieme i criteri da adottare come ad esempio la presenza di persone non autosufficienti, la perdita del lavoro o la fine della cassa integrazione, la soglia ISEE, ecc..

 

Adiconsum invita i risparmiatori a contattare le sedi territoriali Adiconsum per ricevere assistenza, in particolare per l’attivazione della conciliazione



 


Share |

 


 
 

Archivio >>