login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

comunicati rss stampa


ricerca

 

23 giugno 2017
 

 


DDL CONCORRENZA

 

DE MASI: soddisfazione per approvazione 4 emendamenti: luce, telemarketing, assicurazioni,odontoiatri





DDL CONCORRENZA

 

 

Carlo DE MASI, presidente Adiconsum nazionale:

Soddisfazione per l’approvazione dei 4 emendamenti
ed in particolare per quello sull’eliminazione della messa all’asta
della fornitura di energia elettrica dei clienti del mercato di maggior tutela alla scadenza del 1° luglio 2019.

Sul DDL auspichiamo confronto aperto senza ricorso al voto di fiducia

 

 

 

23 giugno 2017 – Accogliamo con grande soddisfazione i quattro emendamenti approvati su energia, telemarketing, assicurazioni e società di odontoiatri - afferma il Presidente Adiconsum, Carlo DE MASI.

 

In particolare, è con grande favore che accogliamo l'emendamento in materia energetica, con il quale è stata eliminata la possibilità di mettere all’asta la fornitura di energia elettrica per i clienti che non avranno scelto il loro fornitore allo scadere del sistema di maggior tutela attualmente vigente (a cui lo stesso ddl Concorrenza ha messo uno stop a partire dal 1° luglio 2019).

 

In questo modo - continua il Presidente Carlo De Masi - si tutelano milioni di utenze da un mercato libero già esistente, ma che ancora non si può definire tale, in quanto costellato da abusi e pratiche commerciali scorrette.

 

Via anche i “paletti” introdotti dal Senato nelle chiamate relative a offerte commerciali telefoniche (telemarketing) ritenuti restrittivi della tutela della privacy. Passa poi il ripristino del tacito rinnovo sulle polizze assicurative «del ramo danni di ogni tipologia, alla loro scadenza».

Tornano infine vincoli più restrittivi per le società di odontoiatria in termini di abilitazione dei componenti.  

 

Auspichiamo - prosegue il presidente Adiconsum - che il Governo recepisca le importanti modifiche avvenute in Commissione Finanze e Attività Produttive e, quando il Decreto approderà in Aula lunedì 26 giugno, sarà importante avere un confronto democratico e partecipato, senza ricorrere allo strumento del voto di fiducia.



 


Share |

 


 
 

Archivio >>