login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

in primo piano rss aree tematiche


ricerca

 

15 giugno 2017 IO SONO ORIGINALE, APPUNTAMENTO A ROMA STAZIONE...

argomento: spese famiglia


 

È ripartito in questi giorni, in occasione della Settimana della contraffazione il tour estivo del progetto IO SONO ORIGINALE, l’iniziativa finanziata dal Ministero dello Sviluppo economico - Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione - UIBM e realizzata da Adiconsum insieme ad altre associazioni dei consumatori*, che mette in campo attività di informazione e di sensibilizzazione per i cittadini sulla contraffazione e sulla tutela della proprietà industriale.

 

La contraffazione, infatti, e purtroppo, non va in vacanza, ed è più attiva che mai soprattutto nelle località turistiche, aggiungendo ai normali siti di vendita che sono le strade e le piazze anche le spiagge. Complici il clima vacanziero e spensierato, si tende ad abbassare la guardia e a realizzare degli acquisti di merce contraffatta.

 

Il tour estivo IO SONO ORIGINALE girerà l’Italia con un nuovo road show che si snoderà in una serie di tappe in tutta Italia.

 

Venerdì 16 giugno, sarà la volta dell’evento organizzato da Adiconsum presso lo scalo ferroviario di Roma Ostiense, il terzo della capitale per importanza, in uno spazio presente nel rinnovato sottopasso di stazione che collega con la linea B della metropolitana, messo a disposizione da Centostazioni (Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane).

 

 

Oltre alla tappa di Roma del 16 giugno e a quelle di Napoli svoltesi nei giorni scorsi, il road show toccherà anche le seguenti località: Forte dei Marmi, Torino e Cagliari che sarà la tappa di chiusura del tour prevista per l’11 luglio prossimo.

 

Le tappe prevedono l’allestimento di spazi espositivi in cui gli operatori offriranno informazioni e materiali sulla lotta alla contraffazione e divertenti gadget. I visitatori dello spazio espositivo potranno, inoltre, assistere ad un divertente spettacolo teatrale.

 

*
Adoc, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori, Udicon, Associazione Utenti Servizi Radiotelevisivi.



 

 


 
 
 

14 giugno 2017 DIRETTA STREAMING: VII CONGRESSO ADICONSUM

argomento: spese famiglia


 

IN DIRETTA dal Church Village Hotel via di Torre Rossa 94 ROMA con la presenza e intervento di Anna Maria Furlan Segretario Generale CISL







Programma

 

 


 
 
 

13 giugno 2017 DIRETTA STREAMING: CONVEGNO ADICONSUM

argomento: internet


 

DIRETTA



Martedì 13 giugno 2017 – ore 9.00-13.30

Roma – Via di Torre Rossa, 94

The Church Village

 

Convegno Adiconsum

 

NUOVE TECNOLOGIE E NUOVE FONTI ENERGETICHE PER UN CONSUMO PIÙ ECONOMICO, SOSTENIBILE E DI QUALITÀ –
Come modificare gli usi, le scelte, le informazioni, i diritti
e le responsabilità per consumatori NO PROBLEM”

 

 

 

Adiconsum ha organizzato per Martedì 13 giugno, nell’ambito del progetto “No problem”, un convegno informativo dal titolo “Nuove tecnologie e nuove fonti energetiche per un consumo più economico, sostenibile e di qualità- Come modificare gli usi, le scelte, le informazioni, i diritti
e le responsabilità per consumatori NO PROBLEM”. 
Si daranno informazioni su come modificare i propri usi, operando scelte consapevoli di sostenibilità ambientale, economica e sociale, dei propri diritti, ma anche delle proprie responsabilità di consumatore. Per quanto riguarda gli usi, si parlerà dei nuovi modi di abitare e di muoversi.

 

Il Convegno rientra nel progetto “No problem”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico con l'obiettivo di rafforzare il ruolo stesso del consumatore, rendendolo così protagonista attivo attraverso la maggiore consapevolezza e conoscenza dei propri diritti, e potenziare il rapporto Consumatori-Associazioni Consumatori ricorrendo alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

 

Prendi visione del PROGRAMMA


 

 


 
 
 

08 giugno 2017 8 GIUGNO: GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI

argomento: ambiente


 

Adiconsum aderisce alla Giornata mondiale degli oceani. Lo slogan scelto per questa edizione 2017 è “I nostri oceani, il nostro futuro”. Proprio così: senza i nostri mari, anche il nostro futuro e la sopravvivenza nostra e del nostro pianeta è in forse. I dati sulla condizione in cui versano i nostri mari è davvero preoccupante, soffocati come sono dalla plastica. Non solo dagli oggetti di grosse dimensioni quali buste, bottigliette, imballaggi, ma anche e soprattutto da quelle microplastiche rinvenute nei pesci che poi arrivano sulle nostre tavole.

 

Non possiamo rimanere inermi di fronte a questa situazione. Avere cura dell’ambiente che ci circonda in tutte le sue forme è avere cura di noi stessi, del nostro futuro e di quello delle nuove generazioni. Tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo.

 

Come Associazione di difesa consumatori e ambiente siamo convinti che la parola d’ordine che deve ispirare le nostre scelte debba essere sviluppo e consumo sostenibile. Da tempo siamo impegnati nella sostenibilità in tutte le sue forme, da quella ambientale a quella economica e sociale, perché riteniamo che questa sia l’unica strada da percorrere per salvare il pianeta, salvaguardare la nostra salute e migliorare la nostra qualità di vita.

 

A tal fine ricordiamo che Martedì 13 giugno abbiamo organizzato un convegno informativo su “Nuove tecnologie e nuove fonti energetiche per un consumo più economico, sostenibile e di qualità – Come modificare gli usi, le scelte, le informazioni e le responsabilità per consumatori noproblem



 

 


 
 
 

07 giugno 2017 VIAGGI IN NAVE: ANTITRUST SANZIONA LA COMPAGNIA...

argomento: viaggi-vacanze


 

È tempo di vacanze, ma non di abbassare la guardia. Purtroppo, le brutte sorprese sono sempre in agguato e non vanno in “vacanza”!

 

È il caso della nota compagnia navale Moby S.p.A. (Gruppo Onorato Armatori) che collega le principali isole (Sardegna, Sicilia, Isola d’Elba, Isole Tremiti, Corsica) multata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per aver posto in essere due pratiche commerciali scorrette ai danni dei consumatori per aver di fatto “nascosto” una commissione di 4 euro denominata  “Spese di Emissione biglietto a tratta per Sardegna, Corsica e Sicilia” che compare solo nella fase terminale della prenotazione online e per aver fatto credere che la polizza “Filo” inclusa nel biglietto copra eventuali danni subiti dal consumatore durante il viaggio, mentre nella realtà non è così.

 

La multa comminata dall’Antitrust alla Moby per queste due pratiche commerciali scorrette in violazione del Codice del Consumo è di 200.000 euro.

 

Alla luce di questa vicenda, Vi consigliamo di prestare particolare attenzione quando prenotate online un viaggio, e nel caso di dubbi, di rivolgerVi alle sedi territoriali Adiconsum


 

 


 
 
 

07 giugno 2017 CELLULARI/TABLET DIVENTANO FONTI DI PROVA...

argomento: multe


 

In caso di incidenti gravi, la polizia municipale di Torino acquisirà per i rilievi del caso anche le prove “digitali” ossia i dati provenienti dai dispositivi tecnologici in dotazione dell’autovettura, quali sistemi di navigazione, scatole nere o telecamere, e da quelli in possesso dell’automobilista, quali cellulari e tablet.

 

Nel caso l’automobilista negasse il consenso all’acquisizione dei dati contenuti nei dispositivi in suo possesso, la polizia municipale di Torino procederà al loro sequestro e in caso di resistenza, anche alla perquisizione personale.

 

Il provvedimento varato dalla polizia municipale di Torino si basa sulla constatazione che il numero di incidenti stradali per distrazioni “tecnologiche” è in costante e preoccupante aumento e che per appurare l’esatta dinamica del sinistro occorre verificare anche eventuali attività digitali svolte durante la guida.



 

 


 
 
 

05 giugno 2017 AL VIA BANDO PER 5 POSTI PER SERVIZIO CIVILE...

argomento: iscrizioni


 

Sei una ragazza/o che vuole mettersi in gioco, testare le proprie capacità e potenzialità ed arricchire la propria preparazione ed acquisire nuove conoscenze nella tutela dei diritti sociali, ivi compresi i diritti dei consumatori e la promozione di un consumo consapevole, critico, eco-compatibile e socialmente responsabile tra i giovani?

 

Il progetto “Per un consumerismo giovane” presentato da Adiconsum, quale ente accreditato per il servizio Civile nazionale, può essere la tua occasione per fare esperienza in un settore come quello del consumerismo che assume un ruolo di sempre maggiore importanza nella società civile.

 

Ecco perché Adiconsum ha lanciato un Bando rivolto a 5 giovani volontari da inserire in 5 aree strategiche:

1.   Ufficio Studi

2.   Ufficio Progetti

3.   Ufficio Stampa

4.   Centro Europeo Consumatori

5.   Settore Alimenti e nutrizione.

 

 

Alcune caratteristiche del progetto Per un consumerismo giovane del Servizio Civile nazionale proposto da Adiconsum:

 

·      Durata: 12 mesi a partire dall’11 ottobre 2017

·      Orario di servizio: dal lunedì al venerdì per 6 ore al giorno per un totale di 30 ore

·      Sede di lavoro: Largo Alessandro Vessella 31 (sede di Adiconsum nazionale)

·      Inizio del servizio: 11 ottobre 2017

·      Remunerazione: 433,80 euro/mese più buoni pasto offerti da Adiconsum

·      Età: 18-28 anni



 

 

IMPORTANTE: la data di scadenza per la presentazione delle domande è il:

 

LUNEDÌ 26 GIUGNO 2017 - ORE 14.00

 

Per saperne di più, clicca qui



 

 


 
 
 

04 giugno 2017 CARTELLE ESATTORIALI: HAI DIRITTO A CHIEDERNE...

argomento: fisco


 

Ti è stata notificata una cartella esattoriale da Equitalia o dall’Agenza delle Entrate, ma non riesci a trovarla? Sappi che come contribuente hai diritto a visionarla e a richiederne una copia.

 

Lo ha sancito il TAR del Lazio con la sentenza n. 4890/2017. Secondo il Tribunale Amministrativo che l’ente di riscossione ha l’obbligo di “conservare per cinque anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell’avvenuta notificazione o l’avviso del ricevimento ed ha l’obbligo di farne esibizione su richiesta del contribuente o dell’amministrazione”. Tale obbligo sussiste anche nel caso in cui gli atti siano stati notificati al contribuente.



 

 


 
 
 

04 giugno 2017 14 e 15 GIUGNO: VII CONGRESSO DI ADICONSUM...

argomento: spese famiglia


 

Conclusa la stagione dei Congressi regionali, per Adiconsum è arrivato il momento di celebrare il suo VII Congresso nazionale, che si terrà il 14 e 15 giugno prossimi a Roma presso The Church Village, via di Torre Rossa 94. Lo slogan scelto è “Consumatori insieme nell’economia che cambia” e riflette quello che Adiconsum persegue dalla sua nascita e cioè operare sempre e comunque a tutela del consumatore nel suo divenire quotidiano, soprattutto in questi ultimi anni dove le novità tecnologiche si susseguono a ritmi esponenziali e dove c’è ancora più bisogno di attenzione e di ancora più protezione nei confronti del consumatore che spesso non conosce o non è consapevole dei propri diritti.

 

La giornata del 14 giugno si aprirà con la relazione del Presidente, Walter Meazza, e vedrà l’intervento del segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, mentre nella giornata del 15 si svolgeranno le operazioni per la proclamazione dei nuovi rappresentanti del Consiglio Generale e degli organi sociali.

Il VII Congresso nazionale ha un duplice valore: ricorrono, infatti, i 30 anni di fondazione dell’Associazione, quando nel lontano 1987, fu promossa dalla Cisl.

 

Adiconsum promuove accordi con imprese che hanno il primario obiettivo di tutelare il consumatore e l’ambiente che lo circonda, si adopera affinché vengano rispettati protocolli di sicurezza sui prodotti immessi nel commercio finalizzati alla tutela del consumatore ed affinché le aziende eroghino servizi chiari e trasparenti, che escludano clausole vessatorie soprattutto per le fasce deboli; sta creando rapporti di collaborazione con imprese che restituiscano al territorio che le ospita iniziative di sviluppo, riqualificazione urbana e crescita sociale.

 

Per il Programma integrale, clicca qui

 

 

 


 
 
 

01 giugno 2017 GIUGNO: TUTTE LE DATE DA RICORDARE

argomento: spese famiglia


 

Anche il mese di giugno è ricco di date da ricordare per i consumatori:

 

1° giugno: stop alle telefonate per vendere contratti (telemarketing) da parte di Enel energia

 

13 giugno: Convegno finale organizzato da Adiconsum del progetto NO PROBLEM “NUOVE TECNOLOGIE E NUOVE FONTI ENERGETICHE PER UN CONSUMO  PIÙ ECONOMICO, SOSTENIBILE E DI QUALITÀ - Come modificare gli usi, le scelte, le informazioni, i diritti e le responsabilità per consumatori NO PROBLEM”

 

14 e 15 giugno: VII Congresso Adiconsum nazionale - Festa dei 30 anni di Adiconsum

 

15 giugno:

·      fine del roaming

·      comunicazione di Equitalia a coloro che hanno aderito alla “rottamazione” (Definizione agevolata) sulle cartelle esattoriali che si possono rottamare, l’ammontare degli importi e la scadenza delle eventuali rate

 

16 giugno: pagamento dell’acconto IMU e TASI per le seconde case o prime case di lusso

 

30 giugno: ultimo giorno per presentare la domanda per l’esenzione del pagamento del canone Rai per il secondo semestre 2017 (luglio-dicembre).



 

 


 
 
 

31 maggio 2017 MOBILITÀ SOSTENIBILE: LA ROADMAP C’È. ORA IL...

argomento: Auto Elettriche/E-mobility


 

Dopo mesi di lavoro del Tavolo tecnico sulla mobilità sostenibile, al quale Adiconsum ha partecipato attivamente quale unica Associazione Consumatori, è stata presentata, alla presenza dei ministri Carlo Calenda dello sviluppo Economico, Gian Luca Galletti dell’Ambiente e del Vice Ministro delle infrastrutture e trasporti, Riccardo Nencini, la Roadmap della mobilità sostenibile, un documento unico nel suo genere sulla mobilità nel nostro Paese, da cui partire per poter avviare quella transizione non più rinviabile verso la mobilità sostenibile. Una transizione in grado di ridurre le conseguenze negative dei trasporti attuali basati sui carburanti fossili su ambiente e salute e  capace di produrre benefici in termini di sviluppo territoriale, ambiente, salute, società ed economia.

 

Ma perché la Roadmap rappresenti veramente un documento di svolta è necessario che dalle parole si passi ai fatti. Ecco perché a corredo della Roadmap, 45 realtà tra associazioni ambientaliste, case automobilistiche, imprese energetiche e Adiconsum, unica Associazione Consumatori, partecipanti al Tavolo tecnico, hanno sottoscritto le “Raccomandazioni degli stakeholder del tavolo mobilità sostenibile”, indicando le azioni da intraprendere in maniera sinergica in tre macro-aree differenti secondo lo schema: avoiding>shifting>improving

 

·      Avoiding:ridurre le necessità di trasporto e la lunghezza dei percorsi.

·      Shifting: orientare la mobilità verso modalità di trasporto più efficienti e sostenibili

·      Improving: migliorare l’efficienza e la sostenibilità dei mezzi di trasporto, intervenendo anche sulla tecnologia dei veicoli.

 

Per il testo integrale "Elementi per una Roadmap della mobilità sostenibile", clicca qui

Per il testo integrale delle Raccomandazioni, clicca qui



 

 


 
 
 

30 maggio 2017 RIFIUTI: LA COMMISSIONE EUROPEA DEFERISCE...

argomento: ambiente


 

L’Italia non ha bonificato/chiuso 44 discariche non conformi, come previsto dalla direttiva 1999/31/CE, e la Commissione europea l’ha deferita alla Corte di giustizia dell'Unione Europea.

 

Nel 2015 la Commissione aveva segnalato la non conformità e soprattutto la pericolosità per la salute e l’ambiente di 50 siti esortando il nostro Paese a provvedere quanto prima con opere di bonifica/chiusura. Ad oggi, la Commisisone ha rilevato che sono ben 44 i siti che versano in condizioni non conformi ed ha quindi deciso di deferire l’Italia alla Corte di Giustizia europea.

 

La direttiva sulle discariche di rifiuti stabilisce norme per proteggere la salute umana e l'ambiente dagli effetti negativi della raccolta, del trasporto, del deposito, del trattamento e dello smaltimento e mira a prevenire o a ridurre il più possibile le ripercussioni negative delle discariche di rifiuti, durante l'intero ciclo di vita della discarica.



 

 


 
 
 

30 maggio 2017 CONCESSIONI AUTOSTRADALI: ITALIA DEFERITA DA UE A...

argomento: autostrade


 

È legale prorogare una concessione autostradale senza indire una gara d’appalto? Per la Commissione europea no, perché una proroga della durata equivale di fatto ad una nuova concessione e secondo quanto stabilito dalla direttiva 2004/18/CE in materia di appalti pubblici in caso di nuove concessioni è necessario indire una gara d’appalto.

 

Pertanto la proroga della concessione autostradale concessa dal nostro Paese per altri 18 anni alla Società Autostrada Tirrenica p.A. (SAT SpA) ha violato il diritto dell’Unione, precludendo di fatto ad altre imprese di presentare la propria offerta. Per questo motivo, la Commissione europea ha deferito l’Italia alla Corte di giustizia europea.



 

 


 
 
 

29 maggio 2017 AUTO: PER CIRCOLARE BASTERÀ 1 DOCUMENTO

argomento: auto / moto


 

Dal 1° luglio 2018, i documenti di circolazione per autoveicoli, motoveicoli e rimorchi passeranno da 2 a 1. È stato approvato, infatti, dal Consiglio dei Ministri il decreto che introduce il documento unico di circolazione. Esso sostituirà il certificato di proprietà del veicolo, di competenza dell’Aci e il libretto di circolazione prodotto dalla motorizzazione civile.

 

Al documento unico di circolazione corrisponderà una tariffa unica. Speriamo che ciò comporti una riduzione delle spese per gli automobilisti e non un aumento.

 

Le carte di circolazione rilasciate anteriormente all’entrata in vigore del decreto e quelle rilasciate entro il 1° luglio 2018 rimarranno valide.



 

 


 
 
 

29 maggio 2017 BONUS ASILO NIDO E SUPPORTO DOMICILIARE: A LUGLIO...

argomento: spese famiglia


 

Buone notizie per chi ha bambini nati/affidati/adottati dal 1° gennaio 2016 che frequentano o che frequenteranno dal prossimo settembre l’asilo nido o che non possono/potranno frequentarlo a causa di malattie croniche e si avvalgono di un supporto domiciliare.

 

L’INPS, l’Istituto nazionale della Previdenza sociale, in attuazione della legge di Bilancio 2017, ha reso noti i criteri per accedere al bonus e le date per la presentazione delle domande.

 

A quanto ammonta il bonus asilo nido/supporto domiciliare

·      A 1.000 euro suddivisi in 11 mensilità

 

Chi ne potrà beneficiare

·      I genitori dei bambini nati o adottati/affidati dal 1° gennaio 2016 che frequentano l’asilo nido e quelli dei bambini al di sotto dei tre anni che non possono frequentare l’asilo nido per malattie croniche.

 

Criteri per accedere al bonus

Per accedere sia al contributo per l’asilo nido che per il supporto presso la propria abitazione, il genitore che fa richiesta deve essere:

·      cittadini italiani o di uno Stato dell’Unione europea o in caso di cittadino extracomunitario in possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti lungo periodo o carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea

·      residenti in Italia.

Ø  Nel caso del contributo per asilo nido, la domanda va presentata dal genitore che paga materialmente la retta

Ø  Nel caso del contributo per il supporto domiciliare, chi richiede il contributo deve coabitare e risiedere nello stesso Comune del bambino.

 

Quando e come presentare le domande per il bonus

Dal 17 luglio 2017 e fino al 31 dicembre 2017.

Si possono presentare:

·      online tramite un servizio dedicato che verrà attivato a breve

·      tramite Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;

·      tramite Enti di patronato e intermediari dell'Inps, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.



 

 


 
 
 

28 maggio 2017 TELEMARKETING: ENEL ENERGIA DICE “STOP” DAL...

argomento: bollette


 

Enel energia, la società del Gruppo Enel che opera nel mercato libero, non utilizzerà più il telemarketing, ossia le telefonate commerciali che tanto affliggono i consumatori ad ogni ora del giorno e della settimana, per vendere i propri contratti e ha annunciato come data Giovedì 1 giugno 2017.

 

Continuerà invece ad essere utilizzata la vendita porta a porta, mentre i contatti telefonici continueranno ad essere utilizzati solo per chi è già cliente.

 

I consumatori potranno conoscere le offerte di Enel Energia attraverso:

·      il contact center

·      i canali digital e social

·      il sito

·      l’app.

 

Ci auguriamo che il telemarketing nella sua forma più aggressiva venga abbandonato da tutte le imprese sia del settore energetico che di altri settori consumeristici e che vengano resi più efficienti tutti gli altri servizi disponibili.



 

 


 
 
 

25 maggio 2017 VETRI AUTO: SE CHIEDI UN PREVENTIVO NON PUOI...

argomento: spese famiglia


 

Creare una banca dati contenente i nominativi di chi chiede anche solo un preventivo per la sostituzione dei vetri della propria auto? Assolutamente no! Lo ha deciso il Garante della privacy interpellato da un’azienda specializzata nella riparazione dei cristalli.

 

L’azienda voleva creare una banca dati per incrociare i nominativi di chi chiede preventivi con i nominativi di quelli che decidono successivamente di sottoscrivere una polizza “cristalli” o denunciano un falso sinistro con danno ai vetri dell’auto. Una banca dati quindi con finalità antifrode.

 

Il Garante privacy ha respinto la richiesta per i seguenti motivi:

·      assenza di norme che consentano ad un soggetto privato la creazione di una banca dati con finalità di prevenzione e contrasto alle frodi. Tali attività sono consentite solo a soggetti pubblici con riconosciute garanzie di terzietà

·      possibili difficoltà a stipulare una polizza “cristalli” nel caso si sia chiesto un preventivo non seguito dalla sostituzione dei vetri.



 

 


 
 
 

25 maggio 2017 VENETO BANCA: SANZIONE DA ANTITRUST PER PRATICHE...

argomento: conti correnti


 

Una sanzione di 5 milioni di euro quella comminata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a Veneto Banca per pratiche commerciali scorrette.

 

I fatti risalgono al secondo semestre 2012 e sono proseguiti fino al 2014,

Le pratiche commerciali scorrette riguardano l’erogazione di mutui dietro acquisto di azioni e apertura di conti correnti.

L’intento era quello di ricapitalizzare la banca a spese dei consumatori.

 

Per i c.d. mutui “soci” riservati ai soci, Veneto Banca chiedeva ai non soci l’acquisto di un pacchetto di minimo 200 azioni (per i soci ne bastavano 100) e il divieto di venderle per un determinato periodo di tempo pena la perdita delle condizioni economiche del mutuo. Inoltre, l’istituto legava la concessione del mutuo all’apertura di un conto corrente con la banca stessa, operazione vietata dal Codice del Consumo.

 

Tali pratiche hanno quindi limitato la libertà di scelta dei consumatori a causa di un indebito condizionamento di Veneto Banca.



 

 


 
 
 

 

< precedente 1 2 3 4 successivo >