login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

in primo piano rss aree tematiche


ricerca

 

23 gennaio 2017 SANZIONATE 3 SOCIETÀ DI ENERGIA PER PRATICHE...

argomento: bollette


 

Inflitto un duro colpo a tre aziende di energia a seguito di segnalazioni all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato da parte di sedi territoriali Adiconsum.


Le segnalazioni all’Autorità, tutte per pratiche commerciali scorrette, hanno riguardato tre società di luce e gas: la IREN S.p.A., la ESTRA ESTRA ENERGIE S.R.L. ED ESTRA ELETRICITÀ S.P.A. e la ENEGAN S.p.A..


Le pratiche commerciali scorrette poste in essere sono state le stesse per tutte e tre le aziende e possono così riassumersi:

attivazioni di fornitura di luce e gas senza che il consumatore avesse mai manifestato il proprio consenso al nuovo contratto né al telefono né a seguito di visite a domicilio degli agenti incaricati dalle società e pretesa del pagamento delle bollette comunque emesse, anche nei casi in cui il consumatore avesse invece esercitato il diritto di recesso. In molti casi le firme apposte ritrovate sui contratti sono state riconosciute come false. Molte inoltre sono stati le pratiche scorrette poste in essere nei confronti di consumatori molto anziani.


La pratica commerciale scorretta di IREN è stata segnalata all’Autorità da Adiconsum Oristano e da Adiconsum Lucca; la pratica di ESTRA da Adiconsum Oristano e Adiconsum Veneto; la pratica di ENEGAN da Adiconsum Oristano.


Le sanzioni

L’Autorità ha comminato le seguenti sanzioni:

·      830.000 euro a IREN

·      500.000 euro a ESTRA

·      280.000 a ENEGAN.

·       

Se anche tu ricevi una bolletta di un’azienda con cui non hai sottoscritto un contratto, se sei iscritto ad Adiconsum, segnala subito l’accaduto al Call Center, chiamando il Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Se non sei iscritto, puoi iscriverti online a soli 5 euro dal nostro sito www.adiconsum.it o attraverso la nostra app Adiconsum Reclami 2.0



 

 


 
 
 

23 gennaio 2017 CYBERBULLISMO: PARTITO IL PROGETTO “IO...

argomento: internet


 

Al via il progetto “IO CONOSCO” con prima tappa nell’Istituto “Galileo Ferraris”, a Santa Maria di Catanzaro.


Promosso da Adiconsum Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, FNS CISL Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, CISL Scuola Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, SIULP provinciale di Catanzaro e patrocinato dalla UST CISL di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, il progetto vuole sensibilizzare i giovani sui rischi connessi all’uso di internet e sulla scellerata pratica del bullismo. Il progetto vedrà la collaborazione anche delle istituzioni e la partecipazione di funzionari e dirigenti della Polizia di Stato.


La prossima tappa sarà all’Istituto “Maresca” di Catanzaro il prossimo lunedì 30 gennaio.



 

 


 
 
 

23 gennaio 2017 SEQUESTRATI 3 TONNELLATE DI PESCE: L’IMPORTANZA...

argomento: etichette prodotti


 

Grazie al prezioso lavoro svolto dai Carabinieri del Comando Politiche Agricole e Forestali, sulle nostre tavole non sono arrivate 3 tonnellate di pesce senza etichetta e senza la prevista documentazione che ne attesta la tracciabilità!


Il sequestro è stato effettuato dai Carabinieri tra 100 operatori dei mercati all’ingrosso di Milano, Torino, Firenze e Napoli, a dimostrazione che il fenomeno della contraffazione è un fenomeno globale ed interessa sia il nord che il sud del Paese. Agli operatori sono state elevate sanzioni per 29.000 euro.


Ma come difendersi dalla contraffazione alimentare?

Quando acquistate, prestate particolare attenzione nella lettura dell’etichetta, verificando l’origine delle materie prime, gli ingredienti contenuti e le sostanze utilizzate dalle industrie di trasformazione.


La lotta alla contraffazione parte anche da qui, dall’essere consapevoli che acquistando prodotti contraffatti e non in regola con le normative si mette in pericolo la propria e l’altrui salute.

 

Il progetto IO SONO ORIGINALE

Adiconsum da anni è impegnata in progetti di informazione e sensibilizzazione rivolti ai consumatori per far conoscere i rischi derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti. Attualmente partecipiamo al progetto IO SONO ORIGINALE, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico – Ufficio italiano Brevetti e Marchi (UIBM).

 

Vuoi saperne di più sulla contraffazione in generale e su quella agroalimentare in particolare?

Informati guardando i video:

·      Video di presentazione del progetto IO SONO ORIGINALE

·      Video di informazione sulla Contraffazione Agroalimentare



 

 


 
 
 

19 gennaio 2017 DICHIARAZIONE ISEE: VIA AL RINNOVO PER IL 2017....

argomento: spese famiglia


 

Il 15 gennaio scorso è scaduto l’ISEE 2016, quello cioè calcolato sulla base della DSU, la dichiarazione sostitutiva unica, del 2016. La certificazione dell’ISEE, l’indicatore della situazione economica equivalente, è necessaria per tutti quei contribuenti che vogliono provare ad accedere alle agevolazioni delle seguenti prestazioni sociali o servizi di pubblica utilità quali:


·      trasporti

·      iscrizione asilo nido

·      tasse scolastiche ed universitarie

·      assegni sociali

·      bonus libri

·      social card.


La nuova DSU per l’ISEE 2017 può essere presentata:

·      al CAF (Centro di assistenza fiscale)

·      all’INPS

·      al Comune o altro ente che eroga la prestazione.

 

Validità della DSU
La DSU ha validità dal momento della presentazione sino al 15 gennaio dell’anno successivo. Il vecchio ISEE (ad es. quello del 2016) ha validità di 2 mesi dal momento della presentazione della nuova DSU.



 

 


 
 
 

18 gennaio 2017 CANONE TV: SAI COSA DEVI FARE ENTRO IL 31 GENNAIO?

argomento: spese famiglia


 

Come tutti sappiamo, il pagamento del canone tv è ormai inserito nella bolletta della luce, ma chi, pur avendo un contratto di fornitura elettrica di tipo domestico residenziale, non possiede concretamente l’apparecchio televisivo, non è tenuto al pagamento del canone tv, che ricordiamo per il 2017 sarà di 90 euro.

 

Cosa devi fare se non possiedi il televisore e quindi non pagare il canone?

 

·      Entro il 31 gennaio 2017 devi comunicare all'Agenzia delle Entrate di non essere in possesso dell’apparecchio. Trovi il fac-simile della dichiarazione di non detenzione sul sito www.canone.rai.it

 

E se invece possiedi il televisore, ma non sei titolare di un contratto elettrico di tipo “domestico residenziale”?

 

·      Sempre entro il 31 gennaio 2017, sei tenuto al pagamento del canone utilizzando il modulo F24, versando quanto dovuto in banca o alla posta. Scarica il fac-simile dal sito www.canone.rai.it

 

 

Per ulteriori info, Adiconsum mette a disposizione:

·      il numero di telefono 06 44170234 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13

·      la mail: tivuoinformare@adiconsum.it

 

 

IMPORTANTE: Oltre al servizio sul canone tv, ti ricordiamo che iscrivendoti online ad Adiconsum, a soli 5 EURO avrai diritto:

 

·      alla Prima Assistenza Telefonica chiamando il call Center al Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18

·      alla newsletter settimanale di Adiconsum

·      alla newsletter del Centro Europeo Consumatori Italia

·      al bimestrale Adiconsum “Usi e consumi“.



 

 


 
 
 

17 gennaio 2017 SUCCESSO PER I RISPARMIATORI DEL FONDO IRS DI...

argomento: prodotti finanziari


 

Recupereranno l’intero capitale netto investito al tempo della sottoscrizione, i risparmiatori che nel 2003 avevano investito nel Fondo Immobiliare Invest Real Security (IRS) di Poste Italiane.


È questo il risultato di mesi di lavoro tra Adiconsum e altre Associazioni Consumatori e Poste italiane. Un risultato unico, quello ottenuto per i risparmiatori del Fondo IRS,  nel panorama del mondo dell’industria del risparmio gestito.


I fatti

Il Fondo Immobiliare Invest Real Security (IRS) nasce su iniziativa di Poste italiane nel 2003. Il valore delle quote è di 2.500 euro. La data ufficiale di scadenza del Fondo era fissata al 31 dicembre 2016. Nel frattempo però il valore delle quote è passato dai 2.500 euro iniziali ai 390 euro attuali con una significativa perdita per i risparmiatori.

Il Piano di recupero

Il piano prevede:

1.   per chi ha compiuto 80 anni al 31 dicembre 2016, l’accredito diretto sul conto corrente di quanto dovuto

2.   per tutti gli altri la proposta di sottoscrizione di una Polizza Vita Ramo I, ideata ad hoc e senza alcuna spesa, in cui versare le somme liquidate dal fondo. Alla polizza, della durata di 5 anni, Poste aggiunge un contributo integrativo per il recupero di tutto il capitale originariamente investito nel fondo IRS.


La conciliazione paritetica

Verrà inoltre istituita una commissione di conciliazione paritetica per valutare casistiche di famiglie a basso reddito e comunque in situazioni economiche difficili.

 

IMPORTANTE: Se sei un risparmiatore in possesso di quote del Fondo IRS contatta le sedi territoriali Adiconsum per ricevere assistenza.




 

 


 
 
 

12 gennaio 2017 LA DISAVVENTURA DI 80 PERSONE AL RITORNO DALLA...

argomento: viaggi-vacanze


 

Non è stato un bel rientro a Roma quello che ha coinvolto circa 80 italiani che hanno partecipato alla crociera di Natale e Capodanno che Costa ha realizzato nell'Oceano Indiano.

 

Il rientro a Roma prevedeva la partenza nel pomeriggio del 7 gennaio 2017 dall'isola Mauritius con un volo Emirates fino a Dubai, uno scalo notturno di circa di 10 ore con pernottamento in hotel e un secondo volo, sempre Emirates, da Dubai a Roma da effettuare nella mattinata dell’8 gennaio.

 

Ma all'arrivo a Dubai alle ore 22.30 circa, i crocieristi italiani non hanno trovato la prevista assistenza del personale Emirates. Rivoltisi al desk della compagnia, hanno anche appurato che non era stato prenotato nessun hotel. Nonostante le animate rimostranze, i circa 80 italiani sono stati costretti a passare la notte sulle sedie dell'aeroporto in attesa del volo della mattina senza ricevere nessuna assistenza.

 

Tutti i crocieristi erano in possesso di ben 2 comunicazioni fornite dalla Costa Crociere. La prima era stata inviata per mail alle agenzie di viaggio che avevano prenotato la crociera (poi girata ai turisti) e la seconda direttamente  sulla nave, nelle camere degli interessati, durante la crociera. La comunicazione avvertiva che durante la notte fra i due voli della Emirates la stessa compagnia aerea avrebbe messo a disposizione il Copthorne Airport Hotel e che a Dubai avrebbero ricevuto la necessaria assistenza.

 

La vicenda ha, anche, alcune stranezze che Costa Crociere dovrà chiarire.

 

Perché all'aeroporto di Mauritius, dove al desk dell'Emirates doveva essere consegnato il voucher dell'hotel, il personale addetto al check-in informava, invece,  che i biglietti sarebbero stati consegnati a Dubai? Perché a Dubai il personale dell'Emirates era all'oscuro di tutto? Come è stato possibile che  solo 9 crocieristi erano invece in possesso del voucher avendo la loro agenzia di viaggi confermato sul sito Emirates l'uso dell'hotel?

 

Costa Crociere essendo l'organizzatrice della vacanza e anche colei che ha acquistato i voli, è ovviamente responsabile di quanto è accaduto e  dovrà risarcire il danno causato ai propri clienti.

 

SE ANCHE TU SEI TRA COLORO CHE HANNO VISSUTO QUESTA BRUTTA DISAVVENTURA, RIVOLGITI SENZA INDUGIO ALLA SEDE TERRITORIALE Adiconsum PIÙ VICINA. TI AIUTEREMO A PRESENTARE IL RECLAMO E NELL’OTTENERE IL GIUSTO RISARCIMENTO!



 

 


 
 
 

11 gennaio 2017 PIÙ CARE RACCOMANDATE E ALTRI PRODOTTI POSTALI

argomento: spese famiglia


 

Anno nuovo tariffe nuove, almeno per i prodotti postali Posta Raccomandata e Posta Assicurata. Sì perché, Poste italiane, secondo le prescrizioni definite dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, (AGCOM), ha variato le condizioni economiche (tariffe) di alcuni servizi di corrispondenza ed in particolare delle Raccomandate e delle Assicurate.


Le nuove tariffe sono entrate in vigore lo scorso 10 gennaio. Ecco che cosa è cambiato:


Posta Raccomandata (Retail): gli incrementi riguardano tutti gli scaglioni di peso. Per gli invii fino a 20 grammi la tariffa è passata da € 4,50 a € 5,00
  • Posta Raccomandata Pro: gli incrementi riguardano tutti gli scaglioni di peso. Per gli invii fino a 20 grammi la tariffa è passata da € 3,30 a € 3,40
  • Posta Raccomandata Smart: gli incrementi riguardano i primi cinque scaglioni di peso nonché l’ultimo scaglione limitatamente alla destinazione extra urbana (EU). La tariffa per gli invii fino a 20 grammi in funzione dell’area di destinazione, è passata da € 2,20 a € 2,30 per le destinazioni nell’Area metropolitana; da € 2,50 a € 2,60  per le destinazioni per capoluogo di provincia (CP); da € 3,20 a € 3,30 per le destinazioni nell’area extra urbana (EU)
  • Posta Raccomandata Internazionale: gli incrementi riguardano tutti gli scaglioni di peso, tutte le zone tariffarie di destinazione e per tutti i canali di accettazione (fisici ed online). Ad es. la tariffa per gli invii fino a 20 grammi per la Zona 1 è passata da € 5,95 a € 6,60
  • Posta Assicurata: gli aumenti riguardano gli scaglioni di peso successivi al primo e per tutti i valori assicurati previsti. Gli invii di valore fino a € 50,00 e di peso oltre i 20 e fino a 50 grammi è passata da € 6,90 a € 7,25
  • Posta Assicurata Internazionale: idem come sopra. Per gli invii di valore fino a € 50,00 e di peso oltre i 20 e fino a 50 grammi per la Zona 1 è passata da € 9,40 a € 10,00.

IMPORTANTE: Ricordiamo che in caso di mancata o insoddisfacente risposta di Poste italiane a seguito di un reclamo da te inviato a Poste italiane per il disservizi di un prodotto postale, se sei iscritto ad Adiconsum puoi chiedere di attivare la conciliazione paritetica per risolvere in maniera veloce e senza costi aggiuntivi il tuo problema chiamando il nostro Call Center al Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Se non sei ancora iscritto ad Adiconsum puoi farlo online a soli 5 euro dal nostro sito www.adiconsum.it o dalla nostra app Adiconsum Reclami 2.0



 

 


 
 
 

10 gennaio 2017 AUMENTO DEI PEDAGGI AUTOSTRADALI: ECCO LA FORMULA...

argomento: spese famiglia


 

Sono scattati anche quest’anno, dal 1° gennaio 2017, gli aumenti dei pedaggi autostradali in base al decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell'Economia e delle Finanze.


Per calcolare il pedaggio delle varie concessionarie si parte da una tariffa unitaria stabilita dal CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica). La tariffa unitaria va moltiplicata per i km percorsi comprensivi anche dei km degli svincoli, delle bretelle e dei tratti gestiti dalla concessionaria. A questo numero va aggiunta l’IVA al 22% e poi l’arrotondamento, per eccesso o per difetto, ai 10 centesimi di euro.


Al momento i tratti autostradali interessati dagli aumenti sono i seguenti. A fianco è riportata la percentuale di aumento applicata:

·      Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%

·      ATIVA S.p.A. 0,88%

·      Autostrade per l’Italia S.p.A. 0,64%

·      Autostrada del Brennero S.p.A. 0,00%

·      Autovie Venete S.p.A. 0,86%

·      Brescia-Padova S.p.A. 1,62%

·      Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%

·      CAV S.p.A. 0,45%

·      Centro Padane S.p.A. 0,00%

·      Autocamionale della Cisa S.p.A. 0,24%

·      Autostrada dei Fiori S.p.A. 0,00%

·      Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 1,50%

·      Tangenziale di Napoli S.p.A. 1,76%

·      RAV S.p.A. 0,90%

·      SALT S.p.A. 0,00%

·      SAT S.p.A. 0,90%

·      Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 0,00%

·      SATAP S.p.A. Tronco A4 4,60%

·      SATAP S.p.A Tronco A21 0,85%

·      SAV S.p.A. 0,00%

·      SITAF S.p.A. 0,00%

·      Torino - Savona S.p.A. 2,46%

·      Strada dei Parchi S.p.A. 1,62%

·      Bre.be.mi. 7,88%

·      TEEM 1,90%

·      Pedemontana Lombarda 0,90%.




 

 


 
 
 

10 gennaio 2017 LUCE E GAS PIÙ CARE: ECCO PERCHÉ LE PAGHI COSÌ

argomento: bollette


 

L’aumento per l’energia elettrica per il trimestre gennaio-marzo 2017 sarà del +0,9% e per il gas del 4,7%. Gli aggiornamenti sono stati previsti come di consueto dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico per quei consumatori che hanno contratti con le aziende energetiche in regime di tutela. (Le tariffe applicate invece ai consumatori che sono passati al mercato libero, sono quelle proposte direttamente dalle aziende).


Dal 1° gennaio 2017 e fino al 31 marzo 2017, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 18,635 centesimi di euro per kilowattora (tasse incluse).

 

Le voci che compongono la tariffa della luce sono:

·      spesa per la materia energia, che comprende sia i costi di approvvigionamento che quelli per la commercializzazione al dettaglio: essa incide per il 45% sulla bolletta

·      spesa per il trasporto e la gestione del contatore, che comprende i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione e distribuzione, qualità: essa incide per il 21,22% sulla bolletta

·      spesa per gli oneri di sistema, che sono fissati per legge: essa incide per il 20,36% sulla bolletta

·      imposte (IVA+accise): esse incidono per il 13,42% sulla bolletta.

 

Dal 1° gennaio 2017 e fino al 31 marzo 2017, il  prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 75,26 centesimi di euro per metro cubo (tasse incluse).


Le voci che compongono la tariffa del gas sono:

·      spesa per la materia gas naturale, che comprende i costi per approvvigionamento del gas e delle attività ad esso connesse, per la gradualità nell’applicazione della riforma delle condizioni economiche applicate al servizio di tutela e per il meccanismo di rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento, per la vendita al dettaglio: essa incide per il 41,31% sulla bolletta

·      spesa per il trasporto e la gestione del contatore, che comprende i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della distribuzione, qualità: essa incide per il 17,64% della bolletta

·      spesa per gli oneri di sistema, che sono fissati per legge: essa incide per il 2,87% sulla bolletta

·      imposte (IVA+accise,+ addizionale regionale): esse incidono per il 38,18% sulla bolletta.


IMPORTANTE: Se hai problemi con le bollette di luce e gas (doppia fatturazione, conguagli, consumi non rispondenti alla realtà, ecc.) e sei iscritto ad Adiconsum, chiama il Call Center al Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Se non sei ancora iscritto ad Adiconsum, puoi farlo online a soli 5 euro attraverso il nostro sito www.adiconsum.it o la nostra app Adiconsum Reclami 2.0.


Iscriversi ad Adiconsum conviene. Oltre al servizio di Call Center attivo 9 ore al giorno, infatti, iscrivendoti avrai diritto a ricevere: la nostra newsletter settimanale, la newsletter del Centro europeo consumatori Italia e il nostro bimestrale “Usi e consumi”.




 

 


 
 
 

10 gennaio 2017 NEVE E VOLI CANCELLATI: QUALI DIRITTI PER I...

argomento: aereo


 

La neve sta provocando disagi un po’ dappertutto, non solo nel nostro Paese. Le abbondanti nevicate possono infatti causare non solo ritardi nella partenza dei voli per le condizioni non ottimali della pista o per il completamento delle procedure di defrosting degli aerei, ma anche cancellazione di centinaia di voli.


Condizioni meteo avverse rappresentano “causa di forza maggiore”. Pertanto in caso di voli ritardati o cancellati operati dalle compagnie aeree europee, si HA diritto:

·      alla riprotezione su altro volo o al rimborso del biglietto se il volo proposto non è in linea con i propri programmi di viaggio

·      all’assistenza (pasti e bevande, di una camera in albergo in caso di pernottamento, trasferimenti da e per l’aeroporto, 2 chiamate telefoniche/messaggi via telex, fax, e-mail) in attesa del volo di riprotezione.

NON si ha diritto alla compensazione pecuniaria.

 

IMPORTANTE:

in caso di cancellazione o di ritardi di voli effettuati da compagnie aeree italiane, gli iscritti ad Adiconsum possono contattare il Call Center al Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18


in caso di cancellazione o di ritardi di voli effettuati da compagnie aeree che hanno sede in un Paese europeo diverso dall’Italia, i consumatori possono rivolgersi per la necessaria assistenza al

Centro Europeo Consumatori Italia

Tel. 06 44238090

Dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18

il venerdì dalle 9 alle 13 alle 17.00

e-mail: info@ecc-netitalia.it



 

 


 
 
 

09 gennaio 2017 MULTE: DAL 2017 AUMENTANO, MA CON MODERAZIONE

argomento: multe


 

Una volta tanto, il nuovo anno comincia sì con degli aumenti, ma più contenuti rispetto al passato.

 

Infatti, quest’anno il consueto adeguamento biennale all’inflazione sulle multe elevate per violazione del Codice della Strada peserà solo per lo 0,1%. Pertanto gli effetti si faranno sentire solo sulle sanzioni da 500 euro in su con aumenti pari ad 1-2 euro.

 

Se hai ricevuto una multa ingiusta e vuoi contestarla, se sei un iscritto ad Adiconsum, rivolgiti per assistenza tutti i giorni dal lunedì al venerdì dale ore 9 alle ore 18 al nostro Call Center chiamando il  Numero Verde 800 89 41 91. Se ancora non ti sei iascritto, puoi farlo online a soli 5 euro tramite il nostro sito o la app “Adiconsum Reclami 2.0”.



 

 


 
 
 

05 gennaio 2017 MILLEPROROGHE 2017: PIÙ TEMPO PER INSTALLARE...

argomento: spese famiglia


 

Ancora 6 mesi per far installare sui propri termosifoni CONDOMINIALI le termovalvole ed i contabilizzatori di calore come previsto dal decreto legislativo 102/2014. Lo ha stabilito il decreto Milleproroghe rinviando il termine per l’installazione al 30 giugno 2017.


L’obbligo non riguarda le caldaiette autonome.


Come funzionano termovalvole e contabilizzatori


·      Le termovalvole regolano automaticamente lo "spegnimento" del termosifone, quando questo ha raggiunto una temperatura desiderata, che va da 0 a 5

·      I contabilizzatori, applicati a ciascun calorifero, permettono, invece, di calcolare esattamente i propri consumi.


Sanzioni

Per chi non ottempera a tale obbligo, le sanzioni variano da 500 a 2.500 euro.



 

 


 
 
 

04 gennaio 2017 ANTITRUST SANZIONA VODAFONE PER 1 MILIONE DI EURO

argomento: telefonia


 

Un’altra sanzione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato ad un’azienda telefonica. Stavolta è la volta di Vodafone.


Le pratiche commerciali ritenute scorrette sono quelle adottate dall’azienda a seguito della riduzione del periodo di rinnovo delle offerte di servizi passato da 30 a 28 giorni.


Tali pratiche sono state condotte a danno sia degli utenti titolari del servizio voce e/o dati di telefonia mobile ricaricabile o in abbonamento abbinato alla vendita a rate di prodotti che degli utenti titolari di un abbonamento di telefonia fissa per le offerte realizzate dal 13 marzo al 27 maggio 2016.


Nel caso degli utenti della telefonia mobile che hanno esercitato il diritto di recesso, tali pratiche hanno comportato l’addebito al consumatore in unica soluzione del saldo delle rate residue del prodotto e/o dell’importo per il recesso anticipato; nel caso degli utenti della telefonia fissa che avevano aderito all’offerta di rateizzare il costo di attivazione e che hanno esercitato il diritto di recesso, tali pratiche hanno comportato l’addebito in unica soluzione del saldo delle rate residue del predetto costo.


La sanzione irrogata dall’Autorità è di 1.000.000 di euro.

 

IMPORTANTE: per ricevere assistenza nei confronti di tali pratiche commerciali scorrette, se sei già iscritto ad Adiconsum chiama il Call Center al Numero Verde gratuito 800 894191 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Se non sei ancora iscritto ad Adiconsum puoi farlo online a soli 5 euro attraverso il nostro sito www.adiconsum.it o la nostra app Adiconsum Reclami 2.0



 

 


 
 
 

04 gennaio 2017 MILLE PROROGHE E PENSIONI: DA FEBBRAIO PAGAMENTO...

argomento: spese famiglia


 

In base al decreto Milleproroghe, i pagamenti degli assegni pensionistici (Inps, Inpdap ed Enpals), verranno erogati dal primo giorno bancabile di ogni mese.


Che cosa significa?


Significa che il pagamento delle pensioni avverrà il primo giorno lavorativo del mese. Va da sé che qualora il primo giorno lavorativo del mese cada dal lunedì al venerdì sia i pensionati che ritirano la pensione alla posta che quelli che la ritirano in banca potranno riceverla. Diverso è se il primo giorno lavorativo cade di sabato.


Infatti, poiché gli sportelli postali sono aperti anche di sabato, nulla cambia per quei pensionati che ritirano l’assegno alla posta. Diverso trattamento per coloro che ritirano la pensione in banca. La maggior parte delle agenzie bancarie infatti il sabato osserva l’orario di chiusura per l’intera giornata. In questo caso, i pensionati potranno ritirare la pensione il primo giorno lavorativo utile



 

 


 
 
 

03 gennaio 2017 SALDI: GIÀ AL VIA IN SICILIA E BASILICATA

argomento: spese famiglia


 

Rispetto agli anni passati e soprattutto con la diffusione del commercio online, ed anche del loro anticipo via sms ed e-mail da parte dei negozianti, i saldi hanno un po’ perso il richiamo che avevano una volta sui consumatori.

Quando si ha bisogno di qualcosa, infatti, ormai, anche dopo aver visto  un capo d’abbigliamento o altro esposto in vetrina, si fa sempre un controllo anche sui siti di commercio online per vedere se per caso il prezzo sia inferiore.


I saldi rappresentano comunque un’opportunità di risparmio soprattutto per coloro che non sono avvezzi all’uso di internet o semplicemente perché vogliono toccare con mano la qualità di quello che stanno acquistando e desiderano provarlo. Anzi i saldi, in un certo senso, ancora si attendono per acquistare capi griffati che difficilmente si possono acquistare in altri periodi dell’anno e su internet.


Approfittiamo del periodo dei saldi anche per ricordare che essi possono essere un’occasione per acquistare prodotti originali a prezzi convenienti evitando di acquistare prodotti contraffatti, scadenti e potenzialmente pericolosi per la propria salute e sicurezza.


Se pensi di approfittare dei saldi non dimenticare queste semplici regole:

1.   verifica i prezzi almeno una settimana prima dell’inizio ufficiale dei saldi

2.   fai attenzione ai saldi con percentuali troppo elevate

3.   diffida degli importi scritti col pennarello senza indicazione del prezzo originale

4.   se il negoziante non ti permette di provare i capi, acquista solo se sei sicuro della tua scelta. La possibilità di provare i capi, infatti, è a discrezione del commerciante e tu consumatore non hai alcun diritto in merito

5.   in caso di acquisto per un regalo, prendi accordi col commerciante. Egli ha infatti l’obbligo di cambiare la merce solo nel caso sia difettosa. Il cambio per altri motivi è a sua discrezione!

                                                                 

Se il negoziante non vuole cambiare il capo difettoso o se non vuole accettare il tuo bancomat o la tua carta di credito asserendo che in periodo di saldi non è tenuto ad accettarli, rivolgiti ad Adiconsum! Iscrivendoti a soli 5 euro attraverso il sito www.adiconsum.it o attraverso la app Adiconsum reclami 2.0 saremo al tuo fianco per aiutarti a far valere i tuoi diritti. Dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18 potrai chiamare il Numero Verde 800 89 41 91: avrai diritto a ricevere la Prima Assistenza Telefonica!



 

 


 
 
 

03 gennaio 2017 ANTITRUST SANZIONA DUE IMPRESE DI AUTONOLEGGIO

argomento: auto / moto


 

Adottavano condotte riconosciute come “aggressive” dall’Autorità Garante della Concorrenza e del mercato e per questo sono state sanzionate le due imprese low cost di autonoleggio, la Goldcar per 2 milioni di euro e la Firefly (low cost della Hertz) per 1,6 milioni di euro.


Al momento del ritiro della vettura prenotata online, le due società “proponevano” al consumatore l’acquisto di servizi accessori presentati come servizi assicurativi o per limitare le responsabilità.

In cambio dell’acquisto di tali servizi, le società promettevano una riduzione significativa del deposito cauzionale.


In alcuni casi il deposito richiesto esauriva o superava addirittura la disponibilità della carta di credito del consumatore, inducendolo quindi ad acquistare tali servizi accessori.


L’Autorità ha riscontrato anche una seconda pratica commerciale scorretta nei confronti di entrambe le imprese: della Goldcar per aver fornito informazioni poco chiare in merito alla sua polizza carburante “Flex fuel” e della Firefly per aver omesso di fornire sul proprio sito web informazioni relative ai criteri per la stima del danno.


In caso di eventuali soprusi da parte di un’impresa di autonoleggio, se sei iscritto ad Adiconsum puoi ricevere assistenza contattando subito il Call Center al Numero Verde 800 89 41 91 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18. Se non ti sei ancora iscritto puoi farlo online a soli 5 euro attraverso il sito web www.adiconsum.it o l’app “Adiconsum Reclami 2.0”.


 

 


 
 
 

02 gennaio 2017 CALL CENTER PER GLI ISCRITTI ADICONSUM: 9 ORE AL...

argomento: spese famiglia


 

Nel rinnovare i nostri migliori auguri di Buon anno ai consumatori, comunichiamo che è già attivo il Call Center dedicato agli iscritti Adiconsum.

Per accedervi è necessario essere iscritti ad Adiconsum. È possibile iscriversi online usufruendo di un prezzo accessibile da tutti pari a 5 euro sia attraverso il nostro sito che attraverso l’app Adiconsum Reclami 2.0


Pagando solo 5 euro si avrà diritto ai seguenti servizi:


1.   accesso al Call Center Adiconsum chiamando il Numero Verde GRATUITO 800 89 41 91 per ricevere una Prima Assistenza Telefonica. Per consulenze più approfondite il Call Center indirizzerà alla sede territoriale Adiconsum più vicina al luogo di residenza del consumatore che verserà una quota integrativa per questo servizio aggiuntivo

2.   newsletter Adiconsum settimanale con le più recenti notizie di attualità consumeristiche

3.   newsletter del Centro Europeo Consumatori Italia (CEC Italia) quindicinale con le più recenti notizie di attualità consumeristiche transfrontaliere

4.   bimestrale “Usi e Consumi”.

 

Il Call Center Adiconsum 800 89 41 91
è attivo 9 ore al giorno
dal lunedì al venerdì
dalle ore 9 alle ore 18



 

 


 
 
 

 

< precedente 1 2 3 4 5 successivo >