login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

in primo piano rss aree tematiche


ricerca

 

27 novembre 2016 CAMBIO DI STATO SU FACEBOOK: SE DICHIARI IL...

argomento: internet


 

Aveva cambiato il suo stato su facebook dichiarandosi già “separata”, mentre era invece ancora coniugata. Inoltre pubblicava foto in compagnia col nuovo partner e offendeva, sempre sul social network, l’ancora “marito”.


Questi comportamenti sono costati ben 5.000 euro a una donna condannata dal Tribunale di Torre Annunziata  con sentenza 2643/2016 per danni non patrimoniali al coniuge.



 

 


 
 
 

27 novembre 2016 A CONDOTTE LIBERE E DISINIBITE SU FACEBOOK...

argomento: internet


 

Postava foto su facebook in compagnia della figlia adolescente o da sola con abbigliamento e atteggiamenti non adeguati e faceva intendere di aver avuto una relazione con altro uomo.


Inoltre, alla luce anche di altri fatti accaduti, come l’aver prelevato all’insaputa del marito soldi dal conto corrente cointestato non fornendo prova di come fossero stati spesi, essere stata indagata per furto di corrispondenza e aver anche abbandonato la casa familiare, il Tribunale di Prato ha ritenuto di addebitare alla donna la fine del matrimonio e quindi della separazione.



 

 


 
 
 

26 novembre 2016 LA LEGGE “DOPO DI NOI” È OPERATIVA

argomento: spese famiglia


 

Sono arrivati i decreti di attuazione della legge ribattezzata “Dopo di noi” rivolta alle persone che hanno disabilità gravi e che sono prive del sostegno familiare.


La legge emanata il 25 giugno scorso ha istituito un Fondo di 90 milioni di euro per il 2016, il cui funzionamento e le cui risorse, sono state ora individuate dai decreti attuativi che hanno stabilito i requisiti per accedere alle prestazioni che saranno erogate dal Fondo e la ripartizione delle risorse del Fondo stesso alle varie regioni.



 

 


 
 
 

26 novembre 2016 RIAMMESSI IN COMMERCIO I TAPPETINI “PUZZLE”

argomento: prevenzione


 

Erano stati ritirati dal commercio per una presunta presenza di formammide sia in termini di concentrazione che di emissione, non adatti quindi ad essere utilizzati dai bambini perché ritenuti rischiosi, ma l’Istituto Superiore di Sanità ha riscontrato dei valori inferiori alla soglia di rischio  prevista.

Tuttavia l’Istituto, in conseguenza della mancanza di una procedura standardizzata riconosciuta, ha disposto che in etichetta compaia comunque la seguente dicitura:



ATTENZIONE: DOPO L’APERTURA DELLA CONFEZIONE
E PRIMA DI UTILIZZARE IL PRESENTE ARTICOLO,
AREARE PER ALMENO 24 ORE

 

L’elenco dei tappetini riammessi in commercio delle varie marche è consultabile sul sito del Ministero della Salute.



 

 


 
 
 

25 novembre 2016 FEBBRE DA “BLACK FRIDAY”: OPPORTUNITÀ E...

argomento: spese famiglia


 

Il Black Friday, nasce negli Stati Uniti come la giornata dei prezzi più bassi di tutto l’anno, e solitamente coincide con il giorno che segue la festa del Ringraziamento. Complice sicuramente la crisi, ma anche la globalizzazione (vedi anche il crescente affermarsi di altre feste non nostrane come Halloween), il Black Friday è arrivato anche nel vecchio continente e nel nostro Paese, riscuotendo un notevole successo sia nei negozi del commercio tradizionale che in quelli online. Nella realtà la durata del Black Friday non riguarda solo il Venerdì, ma può protrarsi anche fino ad una settimana.


È senz’altro un’opportunità da non farsi sfuggire nel caso si abbia intenzione effettivamente di fare degli acquisti che magari si pensava di posticipare nel periodo dei saldi, ma anche se si ha già un certo budget disponibile e un’idea di cosa regalare a Natale e ci si vuole avvantaggiare per non ritrovarsi poi all’ultimo momento.


Naturalmente la prima raccomandazione, affinché il Black Friday risulti veramente conveniente, è monitorare prima i prezzi dei prodotti che intendiamo acquistare.


Per gli acquisti nei negozi tradizionali valgono un po’ le stesse regole del periodo dei saldi:

·      verificare l’entità dello sconto rispetto all’originale che deve essere indicato

·      la possibilità di pagare con carte di debito e di credito

·      la possibilità di esercitare il diritto di recesso entro 14 giorni dalla data di acquisto del bene

·      la possibilità di chiedere il cambio del capo in caso di difetto, mentre il semplice cambio è a discrezione del commerciante.

IMPORTANTE: in caso di problemi contattare le sedi territoriali Adiconsum. Ti ricordiamo che è partita la Campagna di iscrizione online a soli 5 euro. Iscrivendoti avrai diritto a ricevere:

·      la Prima Assistenza telefonica, chiamando il Numero Verde 800 894191 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18

·      la newsletter settimanale di Adiconsum

·      la newsletter del Centro Europeo Consumatori Italia

·      il bimestrale “Usi e consumi”.

 

Per gli acquisti online, rispetto alle passate edizioni del Black Friday, sottolineiamo un’importante novità entrata in vigore lo scorso febbraio: ossia la piattaforma ODR per risolvere ONLINE eventuali controversie insorte tra il consumatore e il venditore.

Che cos’è la piattaforma ODR

·      È uno sportello unico online, voluto dalla Commissione europea, dove poter comporre le vertenze insorte tra consumatore e impresa a causa di un acquisto on line.

Caratteristiche della piattaforma

·      L’accesso al sito della piattaforma ODR è ottimizzato per tutti i dispositivi mobili (smartphone e tablet)

·      La piattaforma è multilingue.

A cosa serve la piattaforma ODR

·      Tramite la piattaforma ODR il consumatore può presentare un reclamo, per un acquisto effettuato online, compilando l’apposito modulo

·      Il reclamo viene inoltrato agli organismi di risoluzione alternativa della controversia (ADR)

·      La conclusione della procedura avviene entro 90 gg..

 

Il ruolo del CEC Italia

Il Centro europeo consumatori Italia (CEC Italia, rete ECC-Net) è il punto di contatto per l’Italia per assistere le parti (consumatore, professionista e organismo ADR) durante tutta la procedura. Non solo. Il CEC Italia ha anche il compito di indirizzare il consumatore verso ulteriori mezzi di ricorso, laddove non sia possibile risolvere il reclamo attraverso la piattaforma ODR.

Per contattare il Centro Europeo Consumatori Italia è possibile chiamare:

·      dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17 - tel. +39 0644238090

·      oppure inviare una e-mail: odr@ecc-netitalia.it

oppure inviare una e-mail: info@ecc-netitalia.i

 

 


 
 
 

25 novembre 2016 INDAGINE ANNUALE SUI COSTI DEI CONTI CORRENTI...

argomento: spese famiglia


 

La Banca d’Italia ha pubblicato i risultati dell’indagine sui costi dei conti correnti delle famiglie. L’indagine ha preso in considerazione l’operatività del conto corrente di un campione rappresentativo di clienti e gli oneri e le commissioni effettivamente addebitati nel 2015.


È così risultato che la spesa media di gestione di un conto corrente è stata di 76,5 euro, in diminuzione di 5,8 euro rispetto al 2014. Il calo è dovuto ad una diminuzione degli oneri fissi, come i canoni di base e il minor costo delle commissioni applicate. Il calo dei costi rientra in un trend che tra il 2010 e il 2015 ha visto la spesa media diminuita del 3,4 per cento annuo, pari a 14,6 euro. La contrazione della spesa è dipesa per l’86 per cento dalle minori spese fisse e per la parte restante dalle minori commissioni applicate sulle disposizioni.


Nel 2015 sono risultate in diminuzione anche le commissioni unitarie di istruttoria veloce, applicate sugli scoperti di conto, che sono risultati essere di minore durata e di minore importo rispetto agli anni passati.



 

 


 
 
 

25 novembre 2016 SERVIZI ON LINE: NO AL CONSENSO “OBBLIGATO” A...

argomento: spese famiglia


 

Per poter usufruire dei servizi online, tipo la gestione della propria scheda anagrafica, vedere i propri consumi e ricevere la fatturazione,  un’impresa non può obbligare il consumatore ad accettare di ricevere le offerte pubblicitarie. È quanto ha stabilito il Garante della privacy, a seguito di alcune segnalazioni, riscontrando la pratica di un’azienda di energia e gas, che non concedeva altra possibilità di scelta ai propri utenti per poter usufruire dei servizi online. I consumatori per poter ottenere il contratto dovevano, infatti, per forza barrare la casella comprendente anche il consenso all’invio delle comunicazioni commerciali.


L’informativa sulla privacy prevede due step per la conclusione dell’iter di un contratto: il primo consenso per concludere il contratto; il secondo per ricevere comunicazioni commerciali. In un senso o nell’altro, comunque, il consenso deve essere condizionato, ma libero, specifico e informato.

 

Nel corso dell’istruttoria, inoltre, il Garante ha appurato che il ramo aziendale della fornitura del gas era stato acquisito da un’altra società, che non aveva provveduto, come previsto dalla normativa, a inviare ai nuovi clienti l’informativa relativa al trattamento dei dati personali.

 

Il Garante ha quindi vietato alla società principale di utilizzare i dati personali acquisiti e alla società del gas di rispettare la normativa sulla privacy. Il Garante si riserva di “verificare, con autonomi procedimenti, la sussistenza dei presupposti per contestare le sanzioni amministrative per le violazioni commesse”.



 

 


 
 
 

24 novembre 2016 SVILUPPO SOSTENIBILE: ECCO LA NUOVA STRATEGIA...

argomento: ambiente


 

La Commissione europea ha rinnovato la sua strategia per promuovere uno sviluppo più sostenibile in Europa e nel mondo. Si tratta di un approccio che procede su tre fronti:


1) attraverso le 10 priorità politiche della Commissione (occupazione, crescita e investimenti; mercato unico digitale; unione energetica e clima; mercato interno; unione economica e monetaria; libero ed equo scambio UE-USA; giustizia e diritti fondamentali; migrazione; l’UE attore globale più forte; cambiamento democratico);


2) attraverso un partenariato rinnovato con i paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP):


3) attraverso l’allineamento della politica di sviluppo della UE all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi membri dell’ONU.



 

 


 
 
 

24 novembre 2016 SETTORE BANCARIO DELL'UE: PACCHETTO DI RIFORME...

argomento: mutui e finanziamenti


 

È indubbia l’importanza del ruolo svolto dalle banche nell’economia dei Paesi sia in termini di crescita e occupazione che di finanziamento alle imprese e alle famiglie. L’Unione europea a seguito della crisi ha messo a punto una riforma del sistema di regolamentazione del sistema bancario per renderlo più stabile e per aumentare la fiducia del mercato.

La Commissione ha presentato nei giorni scorsi un nuovo pacchetto con l’intento di rendere le banche più forti e in grado di rispondere in maniera compiuta alle sfide più disparate. Il pacchetto di proposte presentato, che sarà trasmesso al Parlamento e al Consiglio per il dovuto esame e la conseguente adozione, vanno a modificare il regolamento e la direttiva sui requisiti patrimoniali, la direttiva sul risanamento e la risoluzione delle banche e il regolamento sul meccanismo di risoluzione unico.

Si tratta di misure volte a rafforzare la stabilità finanziaria, a migliorare la capacità di prestito delle banche alle imprese per sostenere l’economia dell’UE, a facilitare il ruolo delle banche nel conseguire i mercati dei capitali più spessi e liquidi al fine di creare un’Unione dei mercati dei capitali.

 

 


 
 
 

22 novembre 2016 CANONE TV: SE NON HAI LA TV, FAI ORA LA...

argomento: tv


 

“Chi ha tempo non aspetti tempo” recita un vecchio adagio. E soprattutto quando si tratta di espletare delle pratiche burocratiche è bene non perdere tempo. Il canone tv è uno di questi casi. È già possibile, infatti, presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione della tv relativa all’anno 2017.

 

Se non si possiede il televisore, non si tenuti al pagamento del canone, ma l’esenzione integrale o parziale dipende dalla data in cui si presenta la dichiarazione di non detenzione.

 

Ecco quindi le date da ricordare:

entro il 31 gennaio 2017: il pagamento del canone non si paga per intero

se si presenta dal 1° febbraio 2017 al 30 giugno 2017: SI paga il canone semestrale da gennaio a giugno 2017; NON si paga il semestre luglio-dicembre 2017

 

 

Per saperne di più:

ADICONSUM, ADOC e Centro Tutela Consumatori Utenti, con il sostegno del Ministero per lo Sviluppo Economico, hanno avviato il progetto TiVuoINFOrmare: Assistenza multicanale per i consumatori.

 

Da mercoledì 23 novembre TiVuoINFOrmare mette a disposizione il numero dedicato

06 44170234

dal lunedì al venerdì - dalle ore 9.00 alle ore 13.00

 

TiVuoINFOrmare è anche:

·       66 sportelli fisici su tutto il territorio nazionale

·       2 sportelli virtuali che rispondono alle mail:  tivuoinformare@adiconsum.it e tivuoinformare@centroconsumatori.it

·       una guida informativa.

 

 


 
 
 

21 novembre 2016 MULTE: ORA VERRANNO ELEVATE ANCHE CON “NUVOLA”

argomento: multe


 

Si chiama “Nuvola It urban security-street monitoring” ed è l’ultimo dispositivo in forza ai vigili urbani.

 

Cosa fa Nuvola?

Grazie al solo numero di targa è in grado di:

·      segnalare il passaggio nelle zone a traffico limitato, la mancata revisione del veicolo, la sosta irregolare o l’assicurazione scaduta

·      identificare un veicolo rubato o sottoposto a fermo o a sequestro  amministrativo.

 

L’elevazione delle sanzioni in caso di violazione delle norme del Codice della strada è quasi immediato.



 

 


 
 
 

21 novembre 2016 “PRONTO? HAI VINTO UNA VACANZA!”, MA IN...

argomento: spese famiglia


 

La nostra sede di Verona ci informa che nella provincia sono in atto delle pratiche commerciali scorrette.


I consumatori vengono adescati tramite una telefonata sul proprio cellulare in cui gli viene detto di aver vinto dei buoni vacanza validi per un massimo di 6 notti e di 6 persone ciascuno. Per ritirare il buono vinto, il consumatore ha un unico obbligo: gli viene chiesto di "esprimere con un punteggio un'opinione su una vetrina espositiva" oppure  "partecipare ad un'indagine di mercato sul gradimento di alcuni prodotti commerciali”. Per fare questo, il consumatore  viene di solito convocato in un hotel dove gli viene proposto di sottoscrivere un contratto per una vacanza a poco prezzo o di acquistare, pentole, computer, cellulari, coperte esposte nella dimostrazione commerciale.


A volte la sottoscrizione del contratto viene rimandato ad un nuovo appuntamento, stavolta al domicilio del consumatore.

 

Esercita i tuoi diritti di consumatore!

Nel raccomandare sempre di leggere bene prima il contratto prima di firmare, nel caso tu abbia firmato ti ricordiamo che hai 14 giorni di tempo per ripensarci. Non hai obbligo di specificare né il motivo. Esercitare il tuo diritto di recesso non prevede costi.

 

Per maggiori info e assistenza rivolgiti ad una sede Adiconsum.



 

 


 
 
 

21 novembre 2016 SE NON SI USANO LE CINTURE DI SICUREZZA, IL...

argomento: prevenzione


 

Per la Corte di Cassazione se la mancata inosservanza dell’obbligo delle cinture di sicurezza a bordo della vettura comporta una riduzione dell’importo del risarcimento riconosciuto in caso di incidente stradale. Il mancato uso delle cinture è stato rilevato dal tipo di lesioni subite dall’incidentato, delle lesioni del volto derivanti dall’impatto contro le parti interne della vettura, che con l’uso dei dispositivi di tenuta non si sarebbero potuti causare.



 

 


 
 
 

21 novembre 2016 SOLDI DATI IN PRESTITO: PER RIAVERLI BISOGNA...

argomento: spese famiglia


 

Prestare soldi è sempre rischioso. Per riaverli infatti non basta fare causa. La Corte di Cassazione stabilisce che, in mancanza di un “titolo” ossia un documento con valore legale da cui deriva l’obbligo da parte di chi ha ricevuto il prestito a doverlo restituire, il ricorso viene rigettato. La parte che chiede la restituzione delle somme dava anche dimostrare di averle consegnate.



 

 


 
 
 

20 novembre 2016 DIRETTIVA SERVIZI: LA COMMISSIONE EUROPEA...

argomento: spese famiglia


 

La direttiva sui servizi (direttiva 2006/123/CE ha  l'obiettivo di realizzare un mercato dei servizi in Europa eliminando gli ostacoli giuridici e amministrativi agli scambi, ma salvaguardando al tempo stesso le misure di salvaguardia nazionali, come ad esempio la pubblica sicurezza.


Tante però sono ancora le restrizioni che impediscono la realizzazione di tale mercato. Tra queste: l'obbligo che la sede sociale si trovi in una data giurisdizione; prescrizioni eccessive per quanto riguarda la partecipazione azionaria, come l'obbligo per i professionisti di detenere il 100 % dei diritti di voto o del capitale di una società; tariffe minime obbligatorie; requisiti sproporzionati in materia di autorizzazione o diritti di esclusiva. Tali ostacoli impedendo l’entrata nel mercato di nuovi operatori privano anche i consumatori di poter usufruire di servizi a prezzi concorrenziali.


La Commissione ha richiamato 9 Paesi, tra cui l’Italia. Il nostro Paese ha ricevuto una lettera di costituzione in mora complementare per aver introdotto l’ “obbligo di stabilimento per le società di attestazione come condizione necessaria per fornire servizi di certificazione nel quadro degli appalti pubblici”



 

 


 
 
 

20 novembre 2016 SPAZIO SCHENGEN: FRA TRE MESI IL RITORNO ALLA...

argomento: spese famiglia


 

Il Consiglio dell’Unione europea ha accolto la proposta della commissione di prolungare di altri tre mesi i controlli sulle frontiere interne di Austria, Germania, Danimarca, Svezia e Norvegia. I Paesi che decidono di continuare i controlli interni devono relazionare mensilmente indicando i controlli effettuati, la loro necessità e con quale frequenza, in quali luoghi e in quali momenti sono stati effettuati. Nell’ambito della sicurezza, la Commissione ha anche proposto l’istituzione di un sistema europeo di informazione e autorizzazione ai viaggi (ETIAS). Non si tratta di un visto, ma di un’autorizzazione di viaggio. In questo modo la Commissione intende prevenire episodi di migrazione irregolare o di terrorismo.



 

 


 
 
 

19 novembre 2016 CICLABILI E PEDONALI: TROVATI I FONDI PER...

argomento: ambiente


 

Sono 12,34 milioni gli euro destinati allo sviluppo e alla messa in sicurezza delle piste ciclabili e pedonali non utilizzati dalle Regioni nel primo e secondo Programma di attuazione del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale (PNSS). Lo ha stabilito un decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, andando a recuperare quelle risorse. La ripartizione tra le Regioni è stabilita dal decreto stesso.



 

 


 
 
 

19 novembre 2016 PARTITA LA “PRIMA SETTIMANA DELLA CUCINA...

argomento: etichette prodotti


 

L’iniziativa “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, la prima nel suo genere, in programma dal 21 al 27 novembre, si svolgerà in 105 Stati,dagli USA al Giappone, dal Canada, al Brasile, Russia, Cina ed Emirati Arabi Uniti, per un totale di 1.300 eventi, rientra nel Piano per la promozione e la difesa del vero Made in Italy agroalimentare all'estero portato avanti dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Mipaaf, in sinergia con il Ministero dello Sviluppo economico e Ministero dell'Istruzione.


Tra gli obiettivi: far conoscere le produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane, con particolare riferimento ai prodotti di qualità certificata; valorizzare il saper fare italiano; diffondere i valori unici della Dieta Mediterranea; presentare l'offerta formativa del nostro Paese nel settore enogastronomico; rafforzare la presenza della cucina italiana all'estero anche attraverso le attività di specializzazione dei giovani cuochi e la presentazione dell'offerta della ristorazione italiana di qualità; infine promuovere i "percorsi del gusto" in Italia per i turisti.


La prima “Settimana della cucina italiana nel mondo” si inserisce in un percorso di lavoro iniziato ad Expo Milano con il primo forum della cucina italiana, a cui sono seguite la firma del “Food Act”, il primo patto tra Istituzioni e mondo della cucina, e il protocollo d'intesa per la valorizzazione all'estero della cucina italiana di qualità siglato alla Farnesina.

 

 


 
 
 

 

< precedente 1 2 3 4 5 successivo >