login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

sanità  / salute > assistenza / ospedali

SEI UNA MAMMA IN DOLCE ATTESA? ECCO COSA TI OFFRONO I NUOVI LEA
SEI UNA MAMMA IN DOLCE ATTESA? ECCO COSA TI OFFRONO I NUOVI LEA
Tutte le novità da sapere per le neomamme
04 aprile 2017

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 18 marzo 2017 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 12 gennaio 2017, entrano in vigore i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).

 

Il nuovo Decreto sostituisce integralmente – a distanza di 16 anni -  il DPCM 29 novembre 2001, con cui erano stati definiti per la prima volta le attività, i servizi e le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket), con le risorse raccolte attraverso la fiscalità generale.

 

Ecco tutte le novità in materia di maternità, screening neonatale e procreazione medicalmente assistita.

 

La lista delle prestazioni sanitarie che il Servizio Sanitario Nazionale offrirà gratuitamente, senza pagamento di alcun ticket, alle coppie e alle donne che si trovano nel periodo preconcezionale, durante la gravidanza o nel periodo post parto, è stata ampiamente aggiornata.


Infatti, per la prima volta, verranno offerte gratuitamente a tutte le donne le seguenti prestazioni:

·      Diagnosi prenatale con test combinato e, solo in caso di rischio elevato, amniocentesi o villocentesi, indipendente dall’età della donna

·      Corsi di accompagnamento alla nascita

·      Assistenza nel periodo dopo il parto

·      Colloquio con lo psicologo in caso di disagio emotivo in gravidanza e/o in fase post-parto

·      Visita specialistica di genetica medica ed eventuali indagini genetiche disposte dal genetista medico, in caso di aborti ripetuti.


Con particolare focus sulla gravidanza, vengono inoltre specificate in maniera puntuale alcune novità.


In particolare, nel 1° trimestre della gestazione:

·      Per la diagnosi prenatale viene offerto a tutte le donne il test combinato che prevede un prelievo di sangue materno e un’ecografia per valutare la translucenza nucale. L’amniocentesi e la villocentesi sono gratuite solo per le donne che, indipendentemente dalla loro età, hanno un rischio elevato, rilevato attraverso il test combinato o dovuto a condizioni familiari.

·      Un Pap-test offerto alle donne di età superiore ai 24 anni che non lo hanno eseguito negli ultimi 3 anni, come previsto dai programmi di screening del Servizio Sanitario Nazionale.

·      Un esame colturale delle urine (urinocoltura) offerto per identificare precocemente infezioni renali che potrebbero causare complicazioni della gravidanza.

·      Una ricerca degli anticorpi di alcune malattie che si possono trasmettere attraverso i rapporti sessuali (la Gonorrea, la Clamidia e l’Epatite C) offerta alle donne a rischio.


Nel 2° trimestre di gravidanza:

·      Un esame più approfondito (curva da carico con 75 grammi di glucosio) da offrire, al quarto e al sesto mese di gravidanza, alle donne a rischio di sviluppare il diabete.


Nel 3° trimestre di gestazione:

·      Un tampone vaginale da offrire a tutte le donne per ricercare un batterio (Streptococco emolitico gruppo B) che può causare gravi infezioni neonatali. In caso di risposta positiva del tampone, una terapia antibiotica offerta alla donna previene il rischio di infezione del neonato.

·      L’ecografia del terzo trimestre viene offerta gratuitamente solo alle donne per le quali il medico identifica una patologia materna o fetale per cui è opportuno eseguire un esame ecografico.

In termini di screening neonatale

·      Viene introdotto lo screening neonatale per la sordità congenita e la cataratta congenita

·      Viene esteso a tutti i nuovi nati lo screening neonatale esteso per le malattie metaboliche ereditarie.


Per quanto riguarda la procreazione medicalmente assistita (PMA), fino ad oggi le prestazioni di procreazione medicalmente assistita erano erogate solo in regime di ricovero.


Ora, invece, sono state inserite nel nuovo nomenclatore della specialistica ambulatoriale tutte le prestazioni necessarie nelle diverse fasi del percorso di procreazione medicalmente assistita, omologa ed eterologa.


Il Servizio Sanitario Nazionale garantirà l'attività di selezione dei donatori di cellule riproduttive
(in attuazione delle direttive europee sul tema), il prelievo, la conservazione e la distribuzione delle stesse prevedendo un contributo a carico delle coppie che usufruiscono della PMA eterologa nella misura fissata dalle regioni e dalle pubbliche amministrazioni. Per tutte le spese connesse alle prestazioni di raccolta, conservazione e distribuzione di cellule riproduttive finalizzate alla PMA eterologa, è previsto un
contributo il cui importo è fissato dalle singole Regioni.

 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
STALKING, PER LA CONDANNA BASTA L’ACCUSA
Chi tormenta un estraneo e viene denunciato alle autorità può essere condannato anche se l’unica prova è la dichiarazione della vittima. È quanto chiarito  dalla...
 
DONAZIONE SAMARITANA: SECONDO CASO IN ITALIA
Nel nostro Paese è ammessa solo per il rene, ma può cambiare la vita di tante persone in attesa di un trapianto.È quello che ha fatto una donna di 60 anni con la donazione del suo...
 
ASSISTENZA DOMICILIARE: L’INPS PROROGA “HOME...
Seconda proroga per il servizio “Home care premium 2014”, progetto dell’Inps per valorizzare l’assistenza domiciliare e rivolto alle persone disabili e non autosufficienti. Chi ne...
 
Archivio >>
07 luglio 2016 | assistenza / ospedali
GIOVEDI' 7 LUGLIO
Adiconsum a Telepace Giovedì 7 luglio, alle ore 13.40, in collegamento telefonico, Adiconsum interverrà al Tg di Telepace per parlare di polizze sanitarie integrative

22 luglio 2015 | farmaci
MERCOLEDI' 22 LUGLIO
Adiconsum a Radio Cusano Campus        Mercoledì 22 luglio alle ore 16.10, Adiconsum parlerà in diretta su Radio Cusano Campus di turism "dentale2 e...

06 marzo 2015 | assistenza / ospedali
SABATO 7 MARZO
Convegno Adiconsum: I siciliani e la sanità        Sabato 7 marzo dalle ore 9.30 si terrà il convegno organizzato da Adiconsum Sicilia e Cisl Sicilia su "I...

Archivio >>

nessun video presente

Archivio >>