login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > 

VIA LIBERA DELLA UE ALLA RICHIESTA ITALIANA DI ETICHETTATURA OBBLIGATORIA PER LATTE E DERIVATI
VIA LIBERA DELLA UE ALLA RICHIESTA ITALIANA DI ETICHETTATURA OBBLIGATORIA PER LATTE E DERIVATI
24 ottobre 2016

L'Unione europea ha dato il via libera alla richiesta italiana di indicare l'origine in etichetta per il latte UHT e i prodotti lattiero-caseari. Sono scaduti infatti, il 13 ottobre scorso, senza obiezioni, i tre mesi dalla notifica previsti dal regolamento 1169/2011 quale termine per rispondere agli Stati membri che ritengono necessario adottare una nuova normativa in materia di informazioni sugli alimenti.


Il provvedimento riguarda l'indicazione di origine del latte o del latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari che dovrà essere indicata in etichetta con: «paese di mungitura: nome del paese nel quale è stato munto il latte»; «paese di condizionamento: nome della nazione nella quale il latte è stato condizionato» «paese di trasformazione: nome della nazione nella quale il latte è stato trasformato».

Qualora il latte o il latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari sia stato munto, condizionato e trasformato nello stesso paese, l'indicazione di origine può essere assolta con l'utilizzo della seguente dicitura: "origine del latte: nome del paese". Se invece le operazioni indicate avvengono nei territori di più paesi membri dell'Unione europea, per indicare il luogo in cui ciascuna singola operazione è stata effettuata, possono essere utilizzate le seguenti diciture: "miscela di latte di Paesi UE" per l'operazione di mungitura, "latte condizionato in Paesi UE" per l'operazione di condizionamento, "latte trasformato in Paesi UE" per l'operazione di trasformazione. Infine, se le operazioni avvengono nel territorio di più paesi situati al di fuori dell'Unione Europea, per indicare il luogo in cui ciascuna singola operazione è stata effettuata possono essere utilizzate le seguenti diciture: "miscela di latte di Paesi non UE" per l'operazione di mungitura, "latte condizionato in Paesi non UE" per l'operazione di condizionamento, "latte trasformato in Paesi non UE" per l'operazione di trasformazione.


 

Share |
 

 

arg non trovato