login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

spese / soldi > multe

PAGANO BOLLO AUTO DAL TABACCAIO, MA NON RISULTA! PUÒ SUCCEDERE ANCHE QUESTO!
PAGANO BOLLO AUTO DAL TABACCAIO, MA NON RISULTA! PUÒ SUCCEDERE ANCHE QUESTO!
Importante: conservare le ricevute del pagamento del bollo auto almeno per 3 anni
24 ottobre 2016

La singolare (a dir poco) vicenda ha colpito un gruppo di consumatori di un comune in provincia di Novara, che avevano pagato il bollo auto presso la tabaccheria del Paese.

Immaginate quindi la loro sorpresa nel ricevere dalla Regione la richiesta del pagamento del bollo!

Come mai? Che cosa è successo? In pratica i soldi dei bolli pagati in tabaccheria non sono stati girati dalla società che gestisce il sistema informatico della riscossione alla Regione, che quindi si è rifatta sui consumatori.


Consiglio di Adiconsum

Il consiglio è quello di conservare tutte le ricevute dei bolli pagati per un periodo di ALMENO 3 anni (meglio tenerla per 5 anni).


Dopo quanto tempo il pagamento del bollo auto va in prescrizione?

Dopo 3 anni. Gli anni vanno conteggiati a partire dall’anno successivo a quello di scadenza della possibilità di pagamento. Es.: se nel 2015 scade il bollo auto 2014, il conteggio dei 3 anni va iniziato a partire dal 2016 e i tre anni saranno: 2016, 2017 e 2018. Se si riceve la cartella di pagamento di Equitalia o di altro ente riscossore entro il 2018 si è tenuti al pagamento del bollo più gli interessi di mora e le sanzioni; se non la si riceve entro il 2018 e la si riceve nel 2019 r oltre, oppure mai, non si deve alcunché.



 

Share |
 

 

contenuti correlati

  • in primo piano
  • eventi
  • video
EQUITALIA: C’È TEMPO FINO AL 20 OTTOBRE PER...
Sta per scadere l’ultima chiamata per chi ha debiti con Equitalia o meglio per chi è decaduto dalla rateizzazione, non avendo ottemperato come previsto al pagamento di alcune rate entro...
 
RISARCIMENTO DANNI PER PADRE ASSENTE
Non basta assolvere al dovere del mantenimento: se il padre risulta assente dalla vita del figlio è tenuto al risarcimento del danno fin dalla nascita. Lo ha affermato il tribunale di...
 
ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO, OGGI SI RISCHIA...
Non costituiscono più reato gli atti osceni in luogo pubblico a seguito della depenalizzazione avvenuta quest’anno. È quanto chiarito dalla Cassazione con una recente...
 
Archivio >>
16 giugno 2015 | multe
MARTEDI' 16 GIUGNO
Adiconsum a Radio Cusano Dalle ore 16,00 Adiconsum interverrà in diretta su Radio Cusano (FM 89.100) per parlare di buche stradali

15 giugno 2015 | multe
LUNEDI' 15 GIUGNO
Adiconsum a Rai (Estate in diretta) Lunedì 15 giugno, Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum, parteciperà in diretta alla trasmissione su Rai 1 "Estate in diretta" per...

02 aprile 2015 | multe
GIOVEDÌ 2 APRILE
CEC Italia a "La Radio ne parla" (RadioRai1)      Giovedì 2 aprile, dalle ore 10.30, il Centro Europeo Consumatori (Ecc-net Italia) interverrà in diretta alla...

Archivio >>
08 ottobre 2015 | multe
Conta Sulle Donne
REGISTRATI, GIOCA E VINCI : www.contasulledonne.it  o contasulledonne.adiconsum.it INFO SU: www.adiconsum.it www.facebook.com/adiconsum

15 settembre 2012 | multe
LIBRI DI TESTO: SEGNALA LO SFORAMENTO!
Se ti appresti ad acquistare i libri di testo della scuola di tuo figlio, verifica sul sito del Ministero dell’Istruzione i tetti di spesa stabiliti per quest’anno scolastico e nel caso riscontri...

27 luglio 2012 | multe
MULTE DEL CODICE DELLA STRADA
Per evitare le multe, il primo consiglio è quello di rispettare il Codice della strada. Il rispetto delle norme permette di mettere in sicurezza la propria e le altrui vite, oltre che un...

Archivio >>
Informazioni e Tutele

 

Progetti & Iniziative

 nessun progetto presente